Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Venerdì 8 novembre presso la Sala convegni della Casa delle Federazioni in Viale Padre Santo 1 con lo svolgimento dell’ultima lezione in programma si è concluso il Corso sulla Preparazione Fisica di 1° livello. Nel complesso sono state fornite 24 ore di lezione che hanno visto alternarsi la presenza di nove docenti che hanno affrontato le tematiche indicate nel programma. 

Quest’ultimo intervento del Corso haWP 20131108 005 visto nuovamente il ritorno in cattedra della Dottoressa De Jorio che in questa sua seconda partecipazione ha sviluppato con passione e competenza l’interessante tematica del pronto soccorso  nell’attività sportiva. La materia di per se vastissima è stata opportunamente circoscritta alle principali evenienze che possono accadere a chi opera come tecnico in ambito sportivo e la Dottoressa  ha intelligentemente focalizzato l’attenzione dei presenti sui comportamenti più opportuni da adottare di fronte agli eventi che minacciano la salute degli utenti, in particolare se giovani. Il percorso didattico tracciato dalla relatrice si è sviluppato sia introducendo tematiche proprie della traumatologia dello sport, che richiamando alle funzioni cardio respiratorie che possono modificare la risposta all’esercizio anche per sintomi causati da un banale raffreddamento. 

Interesse è stato dimostrato dai presenti verso la attualissima tematica che riguarda chi è affetto da particolari patologie come il diabete o forme di epilessia che sono compatibili con una normale attività sportiva. I suggerimenti sui comportamenti da adottare per non nuocere ulteriormente a chi già è infortunato e per mettere in atto le procedure di sicurezza che riducono le possibilità di complicanze hanno fatto da cornice all’imperativo principale che consiste nel l’affidarsi al più presto ai servizi professionali del 118. A conclusione del Corso è stato richiesto agli utenti di compilare un questionario sul gradimento del servizio ricevuto. 

Poter far conto dei giudizi, delle critiche e dei consigli dei corsisti sarà molto utile agli organizzatori per migliorare  l’offerta formativa e rispondere il più puntualmente possibile alle esigenze manifestate dal territorio.

(Marco Valente)