Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
L'Igo Carige c'è, eccome. La squadra genovese espugna l'ostico campo dell'Arca Cascina Pisa in quattro set e resta in vetta alla classifica del girone B di serie B1 maschile assieme al Bastia Umbra e al Cortona. Un successo importante quello ottenuto dai blues che, chiamati ad una prova di maturità , su un campo temibile, contro una squadra neopromossa, ma lanciata da un ottimo avvio di campionato, non si sono fatti intimorire, anzi hanno giocato col piglio della grande squadra. Qualche rammarico solamente per il calo di tensione nel terzo set che ha riaperto la partita e poteva costare pi๠caro, ma nel finale del quarto parziale l'Igo Carige è venuta fuori molto bene, dimostrando grinta e carattere. Il gruppo ha fatto ancora la differenza. Del Federico ha schierato il sestetto pi๠usuale con Ragosa in regia, Paoletti opposto, Mercorio e Manassero schiacciatori, Pecorari e D'Auria centrali, Zappaterra libero. La partenza dei biancobl๠è subito spumegginate (8-4). Paoletti e Manassero capitalizzano i precisi suggerimenti di Ragosa, autore di una gara molto buona, decisivo nel finale di questo set. Qualche imprecisione in ricezione consente ai toscani di recuperare il distacco 14-16, poi 16-17. Sansonetti al servizio punge, ma un super Paoletti fa volare la squadra sul 21-17, poi 23-20. Il finale è mozzafiato, i toscani reintrano sul 22-23, a quel punto Ragosa con un colpo da beach riesce a trasformare una brutta ricezione in un'alzata perfetta che Manassero puntualmente sfrutta. E' il punto del 24-22, poi ancora Manassero fa 25-22. Il primo set, molto importante, è in saccoccia. Nel secondo la squadra gioca pi๠sciolta e la partenza è brillante (4-0). La squadra di casa recupera 5-8 rischiando molto con la battuta. Il muro dei biancobl๠perಠinizia a funzionare. Pecorari fa il 12-8. I toscani non mollano e, trascinati da un super Sabatini, accorciano le distanze, ma Paoletti e Mercorio riportano i blues sul 16-12. L'Igo Carige ora gioca bene e difende alcuni palloni preziosi. Manassero e D'Auria siglano il 20-15, poi fa in tempo a entrare Benaglia e a chiudere il set con un bel muro per il 25-17 finale. Del Federico conferma il centrale di Piacenza ad inizio terzo set al posto di D'Auria, la squadra genovese perಠtira un pಠil fiato e subito i locali ne approfittano (8-5). La ricezione non va a meraviglie, ma Mercorio e Manassero pungono in attacco e riportano i blues in vantaggio 11-9. Si succedono molti errori al servizio, Sabatini continua a martellare e i toscani sono di nuovo avanti 16-15. Alcune disattenzioni in ricezione e qualche imprecisione in attacco consentono ai toscani di allungare sul 22-20 e poi di chiudere 25-21 tra gli applausi del pubblico di casa, molto corretto. Ad inizio quarto set l'Igo Carige pare molto pi๠decisa. D'Auria torna in campo al posto di Benaglia, il resto del sestetto è confermato. Ragosa e Paoletti combinano bene e l'Igo Carige va 8-5. Si lotta punto a punto, i toscani non ci stanno a cedere. Sabatini trascina ancora i suoi sul 16 pari, ma Mercorio risponde colpo su colpo, assieme a Paoletti e Manassero. Nel finale l'Igo Carige sfrutta la maggiore esperienza e abitudine a queste gare, allunga sul 19-16, poi chiude 25-20. Le squadre escono dal campo tra gli applausi, il pubblico di casa è soddisfatto della buona gara fatta dal Cascina, e l'Igo Carige supera a pieni voti l'esame. I genovesi, fisicamente e tecnicamente pi๠attrezzati, sono riusciti a tenere a bada la coralità  e la determinazione della squadra di casa che è sicuramente una nuova e bella realtà  del campionato di serie B1. Vincere su questo campo non sarà  facile per nessuno. L'Igo Carige sabato riprende il suo cammino in trasferta a Falconara (ore 18). Poi domenica 18 a Cogoleto arriva il Cortona e sarà  big match.

GALLERIA FOTOGRAFICA