Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Un altro pomeriggio dal clima estivo ha fatto da cornice alla seconda (su due incontri disputati all"Androne) vittoria casalinga degli Squali in questo campionato: al termine di una partita equilibrata, faticosa e sempre in bilico la Dolmen Med Italia ha avuto ragione dei forti avversari del San Gregorio Catania con il punteggio di 18-10. Sono stati gli ospiti ad andare in vantaggio con una punizione dell"apertura Pucciariello dopo soli 6 minuti di gioco, ma due minuti dopo Fagnani con una bella meta portava il punteggio sul 5-3; ma il vantaggio dei padroni di casa è durato poco: all"undicesimo minuto il velocissimo Giobbe approfitta di un varco nella difesa biancoceleste e và  in meta per il 5-8, arrotondato al 5-10 dalla trasformazione di Pucciariello; il primo tempo perಠè ancora lungo: al 21" Batger con un calcio di punizione porta i suoi sull"8-10 e, dieci minuti dopo, Simons concretizza in meta un"azione di rolling maul che fissa il parziale sul 13-10. Nel secondo tempo le squadre sono stremate dal caldo e dalla fatica e la partita perde un po" di lucidità , ma l"intensità  è ancora maggiore rispetto al primo tempo: tra continui capovolgimenti di fronte e decisioni arbitrali un po" difficili da comprendere sono gli Squali a riuscire ad andare ancora a segno con Noto che, al 16", porta oltre la linea una palla sospinta da un"altra efficacissima rolling maul e fissa il risultato sul 18-10 che rimarrà  immutato fino alla fine. Oggi la difesa degli Squali ha lavorato benissimo contro una squadra ben messa fisicamente e con dei trequarti molto veloci ed organizzati: il San Gregorio, come previsto, si è rivelato un avversario durissimo e la partita è stata molto intensa ed emozionante fino alla fine. Da sottolineare l"intervento in extremis di Santiago Gonzalez che, verso la metà  del secondo tempo, con uno scatto incredibile è riuscito a raggiungere e a spingere in fallo laterale la velocissima ala del San Gregorio proprio sul filo della linea di meta. Il pacchetto di mischia ha lavorato benissimo sia nelle fasi chiuse che in quelle dinamiche e le touche hanno funzionato ottimamente. Un po"di preoccupazione nel primo tempo per S. Sapuppo che, a seguito di una torsione del collo, è stato trasportato per accertamenti in ospedale a Genova. Questa bella vittoria è stata un"importantissima iniezione di fiducia per gli Squali dopo la sconfitta di misura subita a Mirano una settimana fa e permette di lavorare pi๠serenamente in vista di un"altra difficilissima trasferta, a pochi kilometri dalla stessa Mirano: fra sette giorni Ferrari e i suoi ragazzi andranno a Mira per giocare contro il forte Rugby Riviera.

GALLERIA FOTOGRAFICA