Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

coni fairplay foto1  coni fairplay foto2 coni fairplay foto6

 

Mercoledì 20 settembre a partire dalle ore 10.30 presso la Scuola Rubino di Sanremo si è svolta la tanto attesa premiazione dei bambini della scuola primaria matuziana a conclusione del progetto “Sport di Classe” promosso e finanziato dal Coni e dal MIUR.

Si tratta di un’iniziativa su scala nazionale che si propone la diffusione nelle scuole dell’educazione fisica e sportiva fin dalla più tenera età, promuovendo annualmente un diverso percorso tematico valoriale che nell’anno scolastico 2016/2017 ha coinvolto le classi dalla 1° alla 5° sulle 10 regole alla base del “Fair Play”. Supportati dai propri insegnanti e da un tutor Coni, i bambini hanno accettato la sfida con entusiasmo e, dotati del kit di materiali cartacei e digitali forniti per l’occasione a supporto della riflessione e del confronto guidato, si sono cimentati nella composizione di un testo scritto e un disegno ispirati a principi quale la lealtà sportiva, il rispetto delle regole, così come di se stessi e degli altri, l’accettazione della sconfitta, la valorizzazione della diversità, l’integrazione e la fratellanza sportiva.

Al termine del concorso nazionale, tra i migliori elaborati della regione è stato selezionato proprio quello realizzato dai componenti della classe 5° A della Scuola Primaria Rubino, che si sono così aggiudicati in premio un buono spesa del valore di 250 euro per la fornitura di materiale sportivo destinato all’Istituto Comprensivo Sanremo Centro Ponente e una targa con la quale sono stati decretati “Campioni di Fair Play”.

Erano presenti per il CONI il delegato provinciale Alessandro Zunino, il fiduciario locale Carlo Borella, il tutor Guglielmo Granese che ha collaborato per lo svolgimento dell'attività motoria nella scuola, e l'impiegata del Coni Point Imperia Silvia Borrello. In rappresentanza del MIUR era presente la professoressa Rosanna Pangaro. Per la Scuola Rubino ha presenziato alla premiazione il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Silvia Colombo insieme a tutte le insegnanti e tutte le classi della scuola elementare e materna.

Un’autentica festa quale atto conclusivo di un progetto molto caro al Coni e capace di stimolare ogni anno diverse centinaia di bambini in tutta la provincia a mettersi in gioco e in relazione con i propri coetanei lungo percorsi ludici formativi che esaltano il valore educativo dello sport.